Palazzo dei diamanti

Il Palazzo dei Diamanti è uno dei monumenti più celebri di Ferrara e del Rinascimento italiano, situato in Corso Ercole I d'Este 21, nel Quadrivio degli Angeli, proprio al centro dell'Addizione Erculea.

Il palazzo fu progettato da Biagio Rossetti per conto di Sigismondo d'Este, fratello del duca Ercole I d'Este, nel 1492. Agli inizi degli anni 90 intervenne in una discussione tra studiosi in merito alla paternità dell'opera, portando i risultati delle sue ricerche, anche il maestro Adriano Franceschini. Rimangono dubbi sui modelli che potrebbero aver ispirato il Rossetti e la questione è ancor oggi aperta. Tra questi Bruno Zevi cita Palazzo Sanuti ora Bevilacqua, a Bologna, Palazzo Raimondi, a Cremona, parte della Chiesa del Gesù Nuovo, a Napoli ed altri edifici che probabilmente furono sconosciuti all'architetto degli Estensi.

Quella che segue è una raccolta di interventi sulla Storia e di storie di "interventi" su uno dei monumenti che rappresentano Ferrara nel mondo


801 L

Comune di Ferrara

Ronconi. Palazzo dei diamanti . Amor nello specchio
1681

Nuova Ferrara

Benazzi Francesco Denuncia Palazzo dei diamanti e della Ragione
1830

Carlino Ferrara

Cornicione Diamanti. Visser telegrafa Soprintendenza: manca autorizzazione